Ciak! Medicina

mercoledì 25 giugno 2014

ISTH: L'uso di statine riduce l'incidenza di eventi avversi in pazienti con fibrillazione atriale

  • RSi Communications
  • 0 Visualizzazioni
    Nessun punteggio
presentato al Congresso annuale della Società Internazionale di Trombosi ed Emostasi (International Society on Thrombosis and Haemostasis, ISTH)
Atrial fibrillationAl congresso annuale dell'ISTH, tenutosi a Milwaukee in giugno, un gruppo internazionale di ricercatori ha presentato dati che indicano che l'uso di statine è coerentemente associato a una ridotta incidenza di eventi avversi in pazienti con fibrillazione atriale (atrial fibrillation, AF), indipendentemente dalla terapia antitrombotica. 

mercoledì 18 giugno 2014

Trapianti da donatore non compatibile,

                nuova tecnica salva-vita


Roma, 17 giu. (Adnkronos Salute) - È l'ultima frontiera del trapianto di cellule staminali. Una nuova tecnica di manipolazione cellulare messa a punto dai ricercatori dell'ospedale Pediatrico Bambino Gesù e applicata per la prima volta al mondo su bambini colpiti da immunodeficienze severe, rare malattie genetiche dell'infanzia, leucemie e tumori del sangue. Anche in assenza di un donatore completamente compatibile, la nuova tecnica rende possibile il trapianto di midollo da uno dei 2 genitori con percentuali di guarigione sovrapponibili a quelle ottenute utilizzando un donatore perfettamente idoneo.
I risultati della sperimentazione su 23 piccoli pazienti, presentati in Usa e pubblicati sulla rivista scientifica 'Blood', dimostrano infatti come la probabilità di cura definitiva per questi bambini sia del 90% e cioè sovrapponibile a quella ottenuta utilizzando come donatore un fratello perfettamente compatibile. Inoltre, il rischio particolarmente basso di sviluppare complicanze a breve e lungo termine correlate al trapianto grazie a questo nuovo approccio metodologico, rende la procedura "un traguardo solo pochi anni fa impensabile e, oggi, una realtà potenzialmente applicabile a centinaia di altri bambini nel mondo. Un'occasione di guarigione definitiva per centinaia di bambini in Italia e nel mondo e una pietra miliare nella terapia di molte malattie del sangue", sottolinea il Bambino Gesù.