Ciak! Medicina

domenica 15 maggio 2011

Zucchero per amplificare efficacia antibiotici, studio su Nature

Roma, (Adnkronos Salute) - Con un poco di zucchero la pillola va giù, e funziona anche meglio. Il più semplice dei composti dolcificanti, infatti, pare sia in grado di amplificare l'efficacia dei farmaci antibiotici. A elaborare questo sorprendente ed economico modo di trattare infezioni batteriche croniche, come quelle da stafilococco o del tratto urinario, sono stati James Collins e il suo team della Boston University (Usa), riporta la rivista 'Nature'.
Collins ha preso spunto dalla sua esperienza personale: lui stesso è stato colpito da un'infezione batterica cronica e anche la sua anziana madre sta oggi facendo i conti con batteri persistenti. Grazie ai suoi studi, lo scienziato è arrivato a scoprire che lo zucchero riesce a rendere i batteri più vulnerabili ai medicinali. L'innovativo eppur semplicissimo approccio consiste nell'aggiungere zucchero agli antibiotici, per farlo agire come uno stimolante della risposta dei microrganismi agli antibiotici.Usando questa strategia su batteri E. coli, la causa più comune delle infezioni delle vie urinarie, il team di esperti è stato in grado di eliminare il 99,9% dei microrganismi resistenti nel giro di due ore. Stesso successo anche con lo stafilococco aureo, che causa infezioni a volte mortali. Ma i risultati più promettenti sono quelli che si potrebbero ottenere utilizzando il nuovo sistema contro la tubercolosi, che ancora oggi miete 4.700 vittime al giorno. Collins e la sua equipe sperimenterà a breve l'effetto dello zucchero su questa infezione