Ciak! Medicina

lunedì 11 aprile 2011

Chirurghi, perplessita' su sentenza Cassazione


Roma (Adnkronos Salute) - Lo stop agli interventi chirurgici senza speranza, anche se c'è il 'consenso informato' da parte del paziente - emerso dal pronunciamento della IV sezione penale della Cassazione - lascia perplesso il presidente del Collegio italiano dei chirurghi (Cic), Pietro Forestieri. "Il problema - dice all'Adnkronos Salute Forestieri - è che è difficile stabilire che un intervento è senza speranza.

lunedì 4 aprile 2011

Nodulo polmonare solitario


Una massa rotonda od ovale di diametro inferiore ai 3 centimetri, senza linfoadenopatia, ateletasia o polmonite. Se questo è quanto recita il referto della radiografia al torace, si potrebbe trattare di nodulo polmonare solitario.

La probabilità che la lesione sia maligna è condizionata da vari fattori, tra cui l’età avanzata, il sesso maschile e la familiarità per neoplasie polmonari. L’indagine radiologica può già fare intendere la benignità o la malignità del nodulo, ma una maggiore sicurezza può essere ottenuta mediante una PET con contrasto, più sensibile e specifica. Se anche la diagnostica per immagini non riesce a chiarire ogni dubbio, è opportuno allora ricorrere, in caso di lesione periferica, ad ago aspirato con ago sottile, e, in caso di lesione centrale, a una biopsia transbronchiale o per via video toracoscopica.

Infine, se pure l’esame istologico o citologico non consente una diagnosi precisa e definitiva, è consigliabile monitorare nel tempo le dimensioni della lesione con TC o con Rx.

Occhio Clinico

vedi:
Linee guida diagnosi e trattamento del carcinoma polmonare-http://www.med.unipi.it/chirtor/diagnosi.htm
Talassemia, celocentesi nuova tecnica italiana diagnosi prenatale




Per le coppie a rischio di avere un figlio affetto da talassemia, arriva una nuova tecnica di diagnosi prenatale, la celocentesi, che permette di sapere già dal secondo mese di gravidanza lo stato di salute del feto. Un risultato reso possibile dal connubio tra un'eccellenza della ricerca italiana, in particolare siciliana, e l'iniziativa di soggetti privati. Lo studio, condotto all'ospedale 'Vincenzo Cervello' di Palermo da un'equipe guidata da Aurelio Maggio, direttore di Ematologia II, e portato avanti in collaborazione con il ginecologo greco George Makrydimas, è stato infatti finanziato dalla Fondazione 'Franco e Piera Cutino'.

Dell'obesità e di un caso correlato



http://www.pillole.org/public/aspnuke/downloads/libri/manualecp/modulotrentuno.pdf