Ciak! Medicina

lunedì 31 gennaio 2011

Parotite o orecchioni



La parotite (orecchioni) inizia con febbre, in genere modesta, mal di testa, malessere generale e scarso appetito. Dopo 1-2 giorni compare un doloroso ingrossamento sotto le orecchie.



a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)



La causa della parotite (comunemente detta orecchioni) è virus della famiglia dei Paramyxovirus, il Myxovirus Parotiditis.



Come si contagia la parotite?

Attraverso un contatto diretto con la saliva del paziente infetto, oppure con le goccioline respiratorie emesse con la tosse, gli starnuti o anche semplicemente parlando. Il virus penetra attraverso le mucose delle vie respiratorie superiori. Il picco di incidenza si verifica durante il tardo inverno ed in primavera. Colpisce bambini di qualsiasi età, ma in genere tra i 5 e i 9 anni di vita.

sabato 22 gennaio 2011

Novita a cura di Paolo Spriano - MMG




Mammografia di screening: indicazioni personalizzate nelle donne giovani

Key words: tumore della mammella, screening



In tutto il mondo, ogni anno, viene diagnosticato un tumore al seno in più di 1 milione di donne e più di 500.000 muoiono a causa di questa malattia. Nel corso degli ultimi vent'anni si è osservata una modesta, ma reale diminuzione di mortalità per il tumore della mammella attribuibile al miglioramento della diagnosi precoce e alle strategie terapeutiche. In questo contesto dovrebbe essere considerato il recente e acceso dibattito aperto dalla pubblicazione delle nuove linee guida del US Preventive Services Task Force (USPSTF) sull'approccio ottimale dello screening per il tumore della mammella.

giovedì 20 gennaio 2011

Medicitalia.it / MinForma / Otorinolaringoiatria




La sinusite cronica: laser chirurgia e chirurgia endoscopica

Articolo a cura di Dr. Alessandro Valieri.







Definizione e cause

Con il termine sinusite si definisce un processo infiammatorio, perlopiù causato da un’infezione di diversi ceppi di batteri, che coinvolge uno o più seni paranasali.



In molti casi la suddetta infezione batterica è la conseguenza di una patologia virale delle prime vie respiratorie (per esempio un raffreddore o una faringite trascurati).

mercoledì 19 gennaio 2011

Editoriali a cura di Mauro Marin - Medico di medicina generale specialista in gastroenterologia, Pordenone




Calcolosi della colecisti: diagnosi e terapia


Colpisce il 15% degli adulti italiani, asintomatica nell’80% dei casi: cosa fare?



Circa il 15% della popolazione adulta italiana è affetta da colelitiasi, con una maggiore prevalenza nel sesso femminile e in età avanzata (Hepatology 1999, 318: 1745-8).

I pazienti affetti da colelitiasi sono asintomatici nell'80% dei casi e solo nel 20% dei casi presentano sintomi indicativi della loro condizione. Tuttavia nel tempo il 20% circa dei pazienti con colelitiasi asintomatica diventa sintomatico e l'1-3% dei casi per anno esordisce direttamente con una complicanza quale, ad esempio, la colecistite acuta, la colangite o la pancreatite acuta.

lunedì 17 gennaio 2011

Le patologie cardiovascolari nell'artrite reumatoide: presente e futuro

Incremento del rischio di patologia cardiovascolare non spiegato dai fattori di rischio cardiovascolare tradizionali



Contesto



I pazienti affetti da artrite reumatoide presentano un rischio maggiore di patologia cardiovascolare. L'aumento del rischio cardiovascolare nell'artrite reumatoide, che si ritiene sia causato da un processo infiammatorio, rimane elevato nonostante il miglioramento del controllo dell'infiammazione in questa popolazione.

venerdì 14 gennaio 2011

INFEZIONI URINARIE - BATTERIURIA

DAL MANUALE PILLOLE- CAP. 29
http://www.pillole.org/public/aspnuke/downloads/libri/manualecp/moduloventinove.pdf
Insufficienza renale








L’insufficienza renale è una patologia caratterizzata da una riduzione della capacità di filtrazione dei reni ciò porta l’organismo ad accumulare sostanze tossiche dannose per la sua crescita.

Si distinguono un’insufficienza renale acuta ed una cronica; la prima si instaura così rapidamente da provocare sintomi caratteristici in pochi giorni, la seconda si sviluppa invece molto lentamente (mesi-anni) e perciò consente lo sviluppo di meccanismi di compenso.

martedì 11 gennaio 2011

Influenza, picco a fine gennaio. Le raccomandazioni del Ministero



Durante il periodo invernale decine di milioni di persone contraggono l'influenza, una malattia respiratoria virale facilmente trasmissibile per via aerea.


Quest’anno il picco di casi è previsto tra i mesi di gennaio e febbraio e saranno dai tre milioni e mezzo ai cinque milioni le persone che nel nostro Paese dovranno fare i conti con i sintomi influenzali.

Tuttavia si tratterà di una stagione influenzale senza particolari allarmi.