Ciak! Medicina

martedì 21 settembre 2010

ENDOCRINOLOGIA: Tireopatie - Ospedale Scicli (RG) – dr. Giorgio Ragusa


IL NODULO TIROIDEO: BENIGNO O MALIGNO?










La tiroide è una ghiandola che si trova nel collo, subito al di sopra del giugulo; viene stimolata da un ormone ipofisario (ormone tireotropo o TSH) alla produzione degli ormoni tiroidei (la tiroxina o FT4 e la triiodotironina o FT3) riversandoli nel sangue (ghiandola a secrezione endocrina) consentendo la regolazione delle principali funzioni dell’organismo (cuore, intestino, cervello, ecc.). L’elemento che è alla base della struttura degli ormoni tiroidei è lo iodio e questo consente di capire quale possa essere l’importanza della presenza dello iodio nell’ambiente. Infatti se la quantità di iodio è adeguata la tiroide lavora in condizioni ideali, mentre se lo iodio è carente (regioni a carenza iodica o di endemia gozzigena) la tiroide ne soffre potendo modificarsi soprattutto dal punto di vista della sua struttura (comparsa di ipertrofia della ghiandola o gozzo con possibile comparsa di noduli) ma anche come alterazione della funzione tiroidea (iper o ipotiroidismo)