Ciak! Medicina

martedì 5 ottobre 2010

Afte






Le infiammazioni della bocca possono essere causate da una malattia sistemica o da un agente fisico.


Le infiammazioni che colpiscono la bocca possono essere di natura batterica, virale, fungina.

Oltre alla malattie sistemiche, esistono anche altre cause associate all’infiammazione del cavo orale.

La stomatite, si chiama così l’infezione quando è diffusa a tutto il cavo orale, può derivare da ipovitaminosi ( in particolare si verifica in casi di carenza di vitamine del gruppo B o di vitamina C ), dall’utilizzo di apparecchi ortodontici, da protesi poco stabili o anche dal consumo eccessivo di alcol o di sostanze irritanti ( tabacco, spezie ).

Tra le infezioni comuni della bocca di trova l’afta, una vescicola, che nell’arco di 1-2 giorni, si rompe, formando un’ulcerazione di colore biancastro, circondata da alone di color rosso.


L’eziologia dell’afta è sconosciuta. E’ stata ipotizzata un’origine virale e le probabili cause della sua manifestazione sono lo stress, la stanchezza fisica e mentale, i cambiamenti ormonali, le allergie e le carenze vitaminiche.


Generalmente la guarigine dell’afta è spontanea, tuttavia, per alleviare la sensazione di dolore e accelerarne la guarigione può essere utile l’applicazione di derivati del Cortisone.


Il Corti Arscolloid Concentrato è un prodotto a base di Diclorobenzil alcol, Argento proteinato e Desametasone: si applica localmente uno o più volte al giorno, lasciando agire per 10-15 minuti. Viene portato direttamente sui punti delle lesioni con un piccolo batuffolo di cotone.


Terapia

Arscolloid

Arscolloid è un antisettico del cavo orale. Può presentarsi nelle seguenti forme farmaceutiche : gengivario, collutorio, gengivario concentrato, pasta dentifricia.


Composizione: Gengivario concentrato: 100 g contengono: nel tappo serbatoio: Argento proteinato al 70% in Ag g 2,428; nel flacone: 2,4-diclorobenzil alcool 1 g. Gengivario: 100 g contengono: nel tappo serbatoio: Argento proteinato al 70% in Ag 1,085 g; nel flacone: 2,4-diclorobenzil alcool 0,5 g. Gargarismo-collutorio: 100 g contengono: nel tappo serbatoio: Argento proteinato al 70% in Ag 2 g; nel flacone: 2,4-diclorobenzil alcool g 0,5.

Posologia: Gengivario e gengivario concentrato: previa eliminazione o cura delle cause che sostengono e provocano le diverse forme morbose della bocca si applica localmente una o due volte al giorno, secondo la necessità, lasciandolo agire per 10-15 minuti. Arscolloid viene portato direttamente sui punti delle lesioni con un piccolo batuffolo di cotone, avendo cura di farlo penetrare in tutti gli interstizi e nello scollamento della gengiva il più profondamente possibile.

Gargarismo - Colluttorio: 10 gocce in un terzo di bicchiere di acqua comune come collutorio-gargarismo, o per irrigazioni o per polverizzazioni. E’ opportuno non superare le dosi consigliate. E` sconsigliato l`impiego ininterrotto per più di 5 giorni senza consultare il medico.



Gli effetti collaterali sistemici sono improbabili a causa delle basse dosi adoperate: la loro comparsa, tuttavia, può essere favorita da trattamenti prolungati. Localmente possono manifestarsi talora, senso di bruciore o irritazione.



Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità. Non è consigliabile l`uso del prodotto nei bambini di età inferiore ai 10 anni.



Nella piorrea alveolare l`applicazione potrà essere fatta ( previa asportazione del tartaro e di quanto può eventualmente provocare irritazione dei tessuti paradentali ) lasciando per 5-15 minuti in sito ( sulle ulcerazioni, sugli scollamenti, nelle tasche gengivali, ecc. ) dei batuffolini dl cotone imbevuti di Gengivario - Concentrato e ripetendone l`applicazione giornalmente, o a giorni alterni. ( Xagena )